Mense a Siena

Appartamento a Siena: come scegliere?

In vacanza a Firenze

  • maggio 29, 2006
  • di Leonardo Casini
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterEmail this to someone

Firenze è una delle città d’arte più conosciute in tutto il mondo. Definita la culla del Rinascimento, offre la possibilità di ammirare monumenti, palazzi, musei e gallerie d’arte come poche altre città in Italia.

Quando si parla di Firenze tutti pensano agli Uffizi, al Ponte vecchio e al Davide di Michelangelo; ma il capoluogo fiorentino offre in realtà tantissimi altri capolavori e piccoli grandi musei.

Pochi infatti conoscono il Bargello, vicino piazza San Firenze, dove si trovano capolavori di pittori fiorentini: il Bacco e il Tondo Pitti di Michelangelo Buonarroti , il Mercurio del Gianbologna e alcuni affreschi di Giotto. Oppure il museo Horne, in via de’ Benci, che prende il nome dal famoso collezionista inglese che visse a Firenze ai primi del novecento e accumulò tantissime opere d’arte.
Oppure il bellissimo Palazzo Davanzati (Museo della casa fiorentina antica) a due passi da Piazza Repubblica e da Ponte Vecchio. Uno dei pochi esempi di case torri medievali (si snoda su quattro piani), risale al trecento fiorentino, con oggetti d’arredo e di uso quotidiano dal XI al XVII secolo: arazzi con le imprese della famiglia Davanzati, mobili d’epoca, ceramiche e cassapanche. Alcuni ambienti sono stati ricostruiti secondo le usanze trecentesche di Firenze. Purtroppo questo museo è spesso chiuso.
Si può consolarsi visitando il Museo Storico Topografico Firenze com’era che documenta le evoluzioni e i cambiamenti di Firenze nel corso della storia. Il Museo raccoglie piante, carte topografiche, stampe e disegni della città nelle varie epoche. Si trova in Via dell’Oriuolo, una stradina che sbuca alle spalle del Duomo di Firenze.

E dopo un’intera giornata a giro per musei, gallerie e monumenti arriva il momento più bello: provare una delle trattorie tipiche fiorentine . Puoi assaggiare i gustosi piatti della cucina fiorentina: la ribollita, la pappa al pomodoro, le crespelle alla fiorentina, i fegatini di pollo e la famosa bistecca alla Fiorentina, che dopo tutto il clamore della mucca pazza, è tornata finalmente sulle tavole italiane. E non può mancare un buon vinello: che sia un Chianti Classico o un Morellino di Scansano, oppure un Brunello di Montalcino.. l’importante è che il vino sia rosso!

E dopo cena? Firenze offre anche una discreta vita notturna: ogni anno spuntano nuovi locali e pub sia per stranieri che per fiorentini.

In genere nel centro storico i locali sono per lo più destinati ai turisti; i fiorentini preferiscono frequentare i locali sui lungarni, dove è più facile parcheggiare, come la zona di San Niccolò, sotto il Piazzale Michelangelo, piena di ristorantini e locali per la sera. Oppure optano per una discoteca nella zona delle Cascine. Inoltre in una città così artistica ci sono spesso eventi, fiere, mostre, concerti…per essere sempre aggiornati su cosa fare la sera, sia d’estate che d’inverno, conviene guardare i siti su Firenze o qualche blog.

Alla fine di una giornata tanto intensa è inevitabile crollare dalla stanchezza e non si vede l’ora di tornare in albergo per dormire un po’. Gli hotel a Firenze sono piuttosto cari, ma per fortuna in periodi di bassa stagione ci sono tante offerte speciali e last minute. Inoltre da qualche anno sono spuntati anche tanti bed and breakfast e affittacamere sia in centro storico che sulle colline intorno a Firenze, che offrono una camera doppia con bagno a una cifra molto più contenuta.

Ogni stagione è bella per visitare Firenze, ma per evitare il gran caldo dei mesi estivi, conviene programmare la propria vacanze nei mesi primaverili (maggio in assoluto è il mese migliore per una visita di Firenze) o autunnali.

Se stai cercando un appartamento in affitto a Firenze, vai sulla sezione dedicata agli affitti a Firenze.

Piaciuto questo articolo?