Genova

Affitti a Genova: guida ai quartieri e zone del centro storico

Affitti a Genova: guida ai quartieri e zone del centro storico
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

Genova è stata la città di Cristoforo Colombo e di Fabrizio de Andrè, e ha una lunga e gloriosa tradizione marittima. Porto commerciale sotto i greci, durante le guerre puniche i Cartaginesi la distrussero completamente. Ricostruita dai romani, è rimasto un centro commerciale di vitale importanza per diversi secoli. Genova è un porto di mare, a lungo poco attraente come luogo di vacanza, ma questi sentimenti stanno cambiando e la città è la base naturale per visitare le destinazioni più popolari della Riviera.

Genova è famosa per i carruggi, le strette e tortuose strade secondarie, per l’architettura imponente, e per il suo acquario. La città è ancora la casa di molti pescatori e marinai ma è frequentata anche da giovani, non solo in vacanza: sono quelli che frequentano la sua prestigiosa Università.

Chi studia e cerca una stanza in affitto a Genova può optare per il centro e vivere la movida soprattutto con l’arrivo della bella stagione. Rispetto alle altre città, Genova ha prezzi più contenuti per quanto riguarda gli immobili, e anche il costo della vita in generale è più basso rispetto alle città del nord, fatto che può influenzare positivamente la scelta in caso di trasferimento.

Il centro storico di Genova anticamente era diviso in sei rioni, detti sestieri: Prè, Portoria, Molo, Maddalena, San Vincenzo e San Teodoro. Durante la ricerca di una casa in affitto consigliamo di non allontanarsi troppo dal centro, vediamo dunque quindi quale dei sestieri conviene scegliere.

Prè

Il Prè, sede centrale dell’Università di Genova così come del dipartimento di italianistica e della facoltà di lettere e filosofia, è probabilmente la zona più nota del centro: è delimitato da Piazza Acquaverde, da Piazza della Nunziata e dalla Porta del Vacca. A sud invece è delimitato dal mare. La Via Prè durante gli anni ’50 era tristemente nota per i malaffari che si tenevano, ma dalla fine del secolo scorso le cose stanno cambiando, e un’intensa serie di lavori ha portato a una riqualificazione e ad una ristrutturazione delle facciate degli edifici. Trovare casa in affitto a Prè significa vivere per gli stretti vicoli della città vecchia, respirare odore di mare e stare a contatto con le zone più caratteristiche della città. Questa zona è anche ben servita dai mezzi pubblici, in quanto qui si trova la fermata Darsena della metro.

Portoria

La zona di Portoria è stata per secoli un quartiere popolare, ma dopo l’espansione di Genova avutasi nei secoli scorsi è diventato il centro della città moderna: è qui infatti che si trova Via XX Settembre, la strada dello shopping per eccellenza della città. A Portoria si trova anche la bella Piazza De Ferrari, una delle più importanti della città, sulla quale si affaccia il teatro Carlo Felice, il palazzo della Regione Liguria e il Palazzo della Nuova Borsa. Portoria è una zona piuttosto costosa, ma la sua eleganza e la sua abbondanza di servizi potrebbero giustificare la spesa.

Molo

Molo è il sestiere di Genova che corrisponde all’area portuale più antica. Fu una zona popolare rimasta in stato di degrado per gran parte del secolo scorso, ma grazie ad importanti eventi ospitati dalla città, come il G8 del 2001 o la celebrazione di Genova come capitale europea della cultura nel 2004, il quartiere è stato sottoposto a profondi lavori di ristrutturazione che hanno riguardato le principali vie e piazze. Tra l’altro è qui che sorge oggi la facoltà di Architettura, e ciò ha fatto sì che un buon numero di giovani si spostasse proprio in questa zona, che sta letteralmente risorgendo.

Maddalena

Il sestiere di Maddalena, a differenza degli altri, non ha avuto una riqualificazione completa: la zona del Porto Antico è stata certamente riportata a nuova vita, ed è oggi una delle zone più vivibili della città (tra l’altro è qui che si trova il famoso acquario), ma per il resto mostra segni di ripresa piuttosto scarsi, e tra gli stretti vicoli vi sono ancora problemi sociali ed economici. Per questo motivo potrebbe essere sconsigliabile affittare casa a Maddalena, ma d’altro canto potrebbe essere una zona più economica delle altre. E poi la vicinanza al Porto Antico è certamente un plus da non sottovalutare.

San Vincenzo

San Vincenzo si trova vicino alla stazione Brignole e comprende parte di Via XX Settembre, la strada dello shopping per eccellenza di Genova. Per questi due motivi, affittare casa a San Vincenzo può rivelarsi una scelta giusta, pratica e conveniente; naturalmente però i prezzi degli immobili aumentano di conseguenza. Qui si trovano anche numerosi monumenti e luoghi di interesse, come il Ponte Monumentale, il Museo di storia naturale Giacomo Doria e il palazzo Grimaldi-Sauli.

San Teodoro

San Teodoro si affaccia sul porto a sud, comprende la stazione marittima e la Lanterna, il faro che è diventato il simbolo della città. Il centro del quartiere prende il nome Dinegro dall’omonima piazza, intitolata ad una storica famiglia genovese, su cui si affacciano la Chiesa di San Teodoro e Villa Rosazza. La zona è molto sviluppata dal punto di vista delle infrastrutture, proprio grazie al fatto che è qui che arrivano gran parte dei passeggeri via mare: per questo motivo potrebbe essere interessante valutare San Teodoro come zona dove prendere casa in affitto a Genova.

Piaciuto questo articolo?
x