Brescia

Affitti a Brescia: zone e quartieri dove vivere

Affitti a Brescia: zone e quartieri dove vivere
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

“Lieta del fato Brescia raccolsemi, Brescia la forte, Brescia la ferrea, Brescia leonessa d’Italia beverata nel sangue nemico”. Queste le parole in versi del celebre poeta Giosuè Carducci sulla città lombarda, che deve la sua fama ai dieci giorni di resistenza agli austriaci durante il Risorgimento Italiano, precisamente dal 23 marzo al 1° aprile 1849.

Oggi Brescia è una delle città più importanti della Lombardia, molto frequentata sia da studenti che da lavoratori. Le origini di Brescia possono essere ricondotte all’età del bronzo, ma l’importanza della città cominciò quando quest’ultima era la capitale dei Galli Cenomani.

Il nome lo deve alla sua storia imperiale, essendo stata una colonia romana con il nome di Brixia. Nei secoli è diventata uno dei maggiori centri del Nord Italia ed è a tutt’oggi il secondo comune più popoloso della Lombardia dopo Milano. La città è cresciuta grazie alla forza della sua economia basata sull’agricoltura, sul commercio, ma anche sulle cave di marmo e miniere di ferro.

La città è frequentata da studenti di tutta Italia grazie alla sua università, fondata nel 1982 e articolata nelle Facoltà di Medicina e chirurgia, Ingegneria e Economia e commercio.

Se siete in cerca di una stanza o di un casa in affitto a Brescia, è importante conoscere la geografia della città, constatando i pregi ed i difetti dei principali quartieri, come punto di partenza della vostra ricerca. La città è divisa in cinque circoscrizioni, ma dato che è piuttosto compatta non conviene allontanarsi troppo dal centro: ecco dunque una breve guida ai principali quartieri di Brescia dove trovare casa in affitto.

Centro storico

Questa parte della città offre edifici di pregio e tutte le comodità per una vita sociale adeguata, soprattutto per i giovani che sono interessati alla vita serale e notturna. La zona centrale offre servizi e negozi, ma anche diverse attrattive per il divertimento, tra locali notturni, birrerie, cinema ed altro ancora. Per chi ama vivere la città dal punto di vista culturale, il centro di Brescia vanta monumenti, palazzi e musei (anche all’aperto) come quello di san Giulia che ospita mostre notevoli.

Scegliere un alloggio in centro a Brescia vi consentirà anche di raggiungere l’università a piedi, in quanto la sede si trova nella centralissima Piazza del Mercato.

Chiesanuova e Bresciadue

Scegliere un appartamento in affitto a Chiesanuova o a Bresciadue, due zone a sud del centro storico, è spesso vantaggioso dal punto di vista del budget. Allo stesso tempo, questi quartieri sono più tranquilli, si trova agilmente parcheggio (per chi usa l’auto ogni giorno), c’è una maggior quiete e una maggior densità di aree verdi e allo stesso tempo sono ben collegati con il centro grazie ai mezzi pubblici e alla metropolitana. Per questi motivi sono due quartieri molto battuti dai giovani.

Zona ospedale/Marconi

Scegliere un affitto in zona ospedale è ottimo per chi frequenta le facoltà di Medicina e Chirurgia e Ingegneria, situate proprio in questa zona. Qui si trova anche il Collegio Universitario Luigi Lucchini e il campo da baseball del CUS Brescia.

Quartiere verde e composto per lo più da villette, i prezzi si alzano di conseguenza. Dormire qui è ottimo per chi cerca quiete, tranquillità e sicurezza, e per chi vuole raggiungere la facoltà a piedi. Per contro potrebbe essere un po’ “troppo” tranquillo, e costringere ad affidarsi per forza ai mezzi pubblici per raggiungere i locali del centro.

Gli studenti di medicina o di ingegneria che preferiscono vivere in centro, potranno comunque raggiungere comodamente la facoltà grazie alla metropolitana, scendendo alla fermata Europa.

Carmine

Alloggiare in zona Carmine significa essere al centro della vita notturna. Questo quartiere, che si snoda nelle immediate vicinanze del centro storico, a ovest del Castello e che tra l’altro è delimitato sul lato est dal Dipartimento di Economia e Management, negli ultimi anni ha vissuto un vero e proprio boom: Piazza Arnaldo è diventata infatti il fulcro della movida di Brescia, e il vecchio quartiere di immigrati e palazzi riadattati è stato vittima di una riqualificazione esemplare, che l’ha portato a diventare l’anima della città.

Qui è d’obbligo prendere casa in affitto se si ama divertirsi la sera: certo il quartiere non è dei più silenziosi, ma è un compromesso necessario per divertirsi e sentirsi al centro del mondo. Corso Mameli, via San Faustino, via Porta Pile e via delle Grazie sono le strade che delimitano il Carmine, che oggi è letteralmente invaso da studenti, artisti e persino coppie.

 

Piaciuto questo articolo?
x